Contenuto principale

Messaggio di avviso

Informativa del Direttore Sanitario

In ottemperanza alla linee guida del decreto Ministero della Salute del 02/11/2015, relativo ai criteri di esclusione temporanea alle donazioni, desidero informare che i donatori conviventi con familiari o altri soggetti, anche se non partner sessuali, con positività per epatite B e/o anti HCV (epatite C) sono sospesi dalle donazioni per un periodo di 4 mesi dopo la cessazione della convivenza, anche se il donatore è vaccinato per epatite B.

Quindi, in caso di donatore convivente con un parente (padre, madre, fratelli, moglie, marito, compagno/a, figlio/a, nonni, etc...) con una patologia di cui sopra è pregato di interrompere l’attività donazionale e informare i medici di sezione.

Desidero inoltre specificare che il decreto ministeriale non fa riferimento ad altri tipi di convivenza potenzialmente a rischio (scolastica, lavorativa, sportiva, etc...), che quindi non sono da considerarsi motivo di sospensione alla donazione.

Non esitate a contattare il nostro Staff Sanitario per ogni ulteriore chiarimento in merito.

Precauzioni in caso di esposizione potenziale

Chi ha soggiornato nelle aree ritenute a rischio virus, prima della donazione di sangue, è invitato a prendere visione dei comportamenti da tenere, consultando la documentazione e le zone interessate sul sito del Centro Nazionale Sangue (link dedicati sotto), ed eventualmente comunicare la propria situazione al medico accettante presso il centro trasfusionale.

West Nile Virus: Centro Nazionale Sangue - WNV

Chikungunya: Centro Nazionale Sangue - CHIKV

Malaria: Centro Nazionale Sangue - Malaria

Zyka Virus: Centro Nazionale Sangue - Zyka

AVIS2017web

Carissime Donatrici e Carissimi Donatori,

Lunedì sera il Consiglio della nostra Sezione AVIS ha ritenuto di propormi di diventare il Vostro nuovo Presidente: nell’accettare questa proposta, che mi riempie d’orgoglio, penso sia doveroso come prima cosa ringraziare il mio predecessore Stefano Pirovano e i membri del Consiglio per la fiducia riservatami e per l’impegno e la dedizione che hanno profuso in questi ultimi otto anni per promuovere e incentivare le Donazioni di sangue e plasma, e per gestire come meglio non si poteva la nostra Sezione.

Inoltre in questi anni la Sezione, grazie alle molte iniziative intraprese, ha maturato una visibilità e una considerazione sociale che vanno oltre i confini comunali.

Sarà mio impegno, con la collaborazione del nuovo Vicepresidente Emanuele Alberto Vecchi, dei Consiglieri e dei Volontari tutti, conservare questo patrimonio e di proseguire questa nostra bella esperienza per cercare di incrementare ulteriormente il numero di Donatori e delle donazioni, cosa questa che è la finalità ultima dell’AVIS.

Il mio primo invito è quindi rivolto a tutti i Donatori attivi affinché salvaguardino con attenzione gli intervalli di donazione richiesti dalle normative vigenti o consigliati dai nostri Medici e dai Centri Trasfusionali, in modo da incrementare il numero delle donazioni pro capite annuali di sangue e plasma.

Il secondo invito a tutti Donatori è di essere orgogliosi dei nostri valori e di impegnarsi singolarmente per valorizzarli, promuoverli e diffonderli, con la speranza di portare almeno un nuovo Donatore per ognuno nel corso dell'anno corrente.

Il terzo ed ultimo invito è diretto a tutti i Donatori che intendono partecipare più attivamente alla vita associativa anche con idee e proposte nuove: vi aspettiamo in sede.

Un sincero e caloroso abbraccio a Voi ed alle vostre famiglie.

Paolo Costa
Presidente AVIS Bareggio